Come Organizzare Il Proprio Ricettario

Ciao a tutti carissimi lettori,

il mondo della cucina è una delle mie grandi passioni, e la devo assolutamente a mia mamma e a mia nonna. Adoro preparare da mangiare, soprattutto per le persone a cui tengo: lo considero come un vero e proprio atto d’amore! Ultimamente mi piace molto dedicarmi ai lievitati che, devo dire, mi danno grandi soddisfazioni e mi rilassano tantissimo, ma i dolci sono da sempre uno dei miei passatempo preferiti…

Era da un po’ che volevo sistemare il caos che regnava indisturbato tra le mie ricette e dare loro un ordine che mi consentisse di trovare quello che cerco in maniera pratica e veloce…così mi sono armata di pazienza (e di un po’ di articoli di cancelleria) e ho organizzato il mio ricettario. Quindi oggi vi faccio vedere come ho sistemato le mie ricette e vi darò qualche dritta, che spero possa esservi utile, su come tenerle in ordine.

Il mio ricettario è un quadernetto ad anelli che risale ai tempi lontani della scuola, e che trovo praticissimo, perché mi consente di inserire, man mano, tutte le new entries al posto giusto. Le dritte che mi sento di darvi e che ritengo fondamentali per organizzare al meglio una raccolta di ricette sono 5:

  1. Dividete le vostre ricette in macro-categorie (antipasti, primi, secondi, dolci, ecc…). Ci vuole un po’ di pazienza se ne avete tante, ma ne varrà la pena, ve lo assicuro;
  2. Suddividete ogni categoria in sotto-categorie (ad esempio i dolci in “biscotti”, “crostate”, “torte lievitate”, ecc);
  3. Inserite dei post-it segna pagina di colori diversi, che contraddistinguano le categorie create e vi consentano di sapere subito dove andare a guardare quando state cercando una determinata ricetta;
  4. Che utilizziate un ricettario cartaceo o digitale, è importante che riusciate sempre ad inserire al posto giusto le nuove ricette da aggiungere…in questo modo saranno sempre in ordine;
  5. Tenete sempre in cucina un quadernetto o un block notes dove appuntare ricette da sperimentare, che non avete ancora collaudato, onde evitare di inserire nella vostra raccolta qualcosa che poi non vi soddisfi.

Fatte queste premesse, direi di passare alla pratica, quindi vi faccio vedere subito il mio ricettario e come l’ho organizzato:

ricettario

All’interno, come vi ho suggerito, ho inserito dei simpaticissimi post-it segnalibro a forma di fettine di torta per delimitare le varie categorie:

postit

E le ho suddivise così:

panepizzaelievitatipiattiabasedipesceprimipiattiverdureecontornisecondicarnedolci

All’interno della categoria “DOLCI”, la più ricca di tutte, ho separato biscotti, torte lievitate, dolci a base di cioccolato, dolci freddi, cupcakes, muffins & pancakes.

Eventuali piccoli ricettari (tipo quelli che si trovano a volte in omaggio con l’acquisto di alcuni prodotti), o ritagli volanti vari, li tengo all’interno di una bustina trasparente forata, alla fine del ricettario:

ricettesparse

E voi come organizzate il vostro ricettario? Sono curiosa di sapere come tenete in ordine le vostre ricette e vado sempre alla ricerca di nuove idee, quindi se avete qualche suggerimento da consigliarmi, scrivetemelo qui sotto nei commenti…altrimenti spero di avervi dato qualche spunto utile per organizzare in maniera più veloce ed efficiente la vostra raccolta di ricette. A presto 🙂

xo xo 💋

nome_

SEGUIMI SUI SOCIAL:

Annunci

Spring Cleaning: Organizzazione Documenti

Salve a tutti miei carissimi lettori,

la primavera è da sempre il tempo del riordino e delle pulizie approfondite. Dopo aver provveduto al solito problematico cambio di stagione utilizzando il metodo che avete visto in uno dei miei primissimi post (cliccate pure qui per visualizzarlo), mi sono sono dedicata alla sistemazione del reparto “documenti, bollette, cancelleria, ecc”… Il Caos!!! Spesso organizzare in maniera pratica e ordinata queste cose diventa piuttosto problematico e puntualmente non si riesce a trovare ciò che si sta cercando. Così ho pensato che potrebbe essere utile raccontarvi come ho deciso di sistemare i miei documenti. Iniziamo subito a vedere quali sono gli organizzatori che ho utilizzato e che trovo assolutamente comodissimi…come al solito a venirmi in aiuto è stata Ikea, dove ho acquistato dei raccoglitori, venduti in coppia al prezzo di 4,99€, e una scatola da 2,99€:

Ho deciso di utilizzare la scatola (che ho scelto in questo celeste bellissimo) per riporvi tutti gli elementi di cancelleria che tenevo sparsi per vari cassetti della casa. Da Ikea ne esistono di vari tipi, anche con un divisorio all’interno, se lo ritenete più comodo per le vostre esigenze, e i prezzi sono come al solito molto bassi. Ho inserito nella scatola tutti i miei vecchi borsellini di scuola, di cui uno contiene tutte le penne colorate e particolari, un altro le penne normali e le matite, un terzo contenente la spillatrice, i pennarelli indelebili, ecc…e infine in un quarto borsellino, il più piccolo, ho deciso di inserire le graffette, le ricariche per la spillatrice, la colla e tutte le puntine da disegno. Nello spazio restante, ho sistemato anche la calcolatrice, i vari nastri adesivi, un temperamatite, gli adesivi, i post-it non ancora utilizzati e un block notes… In questo modo sono sicura di sapere dove trovare un oggetto di cancelleria ogni qualvolta ne abbia necessità ;)… Vi faccio vedere una foto dell’interno della scatola così che ne possiate avere un’idea più precisa.

cancelleria

scatola cancelleria

Passiamo ora a vedere come ho sistemato i documenti. Come già accennato, ho acquistato due confezioni di raccoglitori e ho applicato su ognuno di essi la relativa targhetta, dividendo così i documenti per categoria: 

  1. Utenze;
  2. Documenti Personali;
  3. Garanzie, Sky e varie;
  4. Documenti Casa.

Ho diviso le bollette separandole per tipologia in delle semplicissime cartellette colorate, dopo di che le ho inserite nel raccoglitore “Utenze”;

Ho fatto la stessa cosa anche con i “Documenti Personali”, quindi tutto ciò che riguarda lavoro, salute, c/c bancario, ecc…anche in questo caso le ho prima divise in cartellette a seconda della categoria, e poi le ho sistemate nel relativo raccoglitore;

Nel terzo raccoglitore ho inserito invece tutte le garanzie, manuali e libretti d’istruzioni dei vari dispositivi elettronici ed elettrodomestici, in modo da poterli trovare con facilità nel caso in cui dovessero servirmi. Ho inserito inoltre documenti vari che non fanno parte di nessuna delle altre categorie;

Nell’ultimo raccoglitore ho riposto tutta la documentazione relativa alla casa, compresi contratti e spese varie inerenti all’appartamento.

Ho disposto questi raccoglitori sulla mia libreria e devo dire che sono molto fiera dell’organizzazione attuale, perché riesco a trovare tutto con molta più velocità e facilità.

portaducmiei

E voi avete qualche metodo organizzativo collaudato da consigliare per tenere in ordine tutti i documenti? Scrivetemi pure nei commenti e fatemi sapere come vi organizzate…;)

Un bacione e al prossimo post 😉

xo xo 💋

nome_

SEGUIMI ANCHE SUI SOCIAL:

SE TI PIACCIONO I MIEI ARTICOLI, VOTA QUESTO BLOG CLICCANDO SUL BANNER IN BASSO 🙂

classifiche

Makeup Organization

Buongiorno a tutti miei carissimi lettori  ❤

innanzi tutto vi chiedo scusa per l’assenza di questi ultimi giorni…purtroppo tosse, raffreddore e qualche linea di febbre mi hanno messa KO!  Comunque, eccomi di nuovo qui con un nuovo post e oggi voglio parlarvi di come sistemo i miei trucchi e dei vari organizzatori che utilizzo.

Dunque io tengo i miei trucchi (e tantissime altre cose tra cui tutti gli accessori) in una cassettiera presa da Ikea, la MALM da 6 cassetti con specchio. Il costo è di 97,99€ per il colore bianco, mentre il prezzo sale di un paio di euro per gli altri due colori disponibili. Vi lascio QUI il link al sito di Ikea nel caso in cui voleste dare un’occhiata al prodotto e qui sotto la foto della mia postazione..

visuale

Ad aiutarci molto nella sistemazione dei trucchi ci sono una serie di contenitori, che io trovo assolutamente indispensabili per tenere in ordine tutto quanto. In bella vista, a portata di mano, tengo due contenitori in plexiglass che presi un bel po’ di tempo fa da HappyCasa; non ricordo i loro prezzi, ma se non sbaglio non superavano i 10,00 €. In uno dei cassetti della mia adorata Malm, ho sistemato il famoso organizzatore GODMORGON (sempre di Ikea), con la gran parte dei miei trucchi. Il costo di questo organizzatore è di 16,99 €. Vi faccio vedere ciò che contiene…

cassettobuona

Nella parte destra ci sono ciprie, fard e terre, in quella centrale ho sistemato i miei ombretti mono e nel comparto sulla sinistra ci sono le mini palettine e gli ombretti in polvere libera. Nella parte mobile ho sistemato, partendo dalla sinistra, le matite occhi, i matitoni, altre matite occhi, un illuminante in penna, un correttore verde e dei lipgloss. Nello scomparto sotto ci sono delle cose che non utilizzo quasi mai, ceroni, sangue finto, colla e tutto il necessario per realizzare trucchi “trasformisti” come quelli che si fanno per halloween o carnevale. Nello spazio restante al di fuori del contenitore ho riposto tutte le palette e un contenitore trasparente dove tengo le spugnette, degli ombretti in crema, un burro cacao e una pinzetta per sopracciglia.

I trucchi che utilizzo più spesso li ho sistemati invece in uno dei due contenitori in plexiglass di cui vi ho parlato prima e che avrete già visto nella foto; esso contiene quattro rossetti sui toni nude, perfetti per il giorno e per quando si va molto di fretta, le mie BB cream e il fondo che sto utilizzando al momento, la cipria, il kit per le sopracciglia, correttori, primer occhi, eyeliner, vari mascara e il piegaciglia. I pennelli, divisi tra pennelli occhi e pennelli viso, sono sistemati in due tazze/bicchieri (o meglio tazze a forma di bicchieri :D) anch’esse di Ikea.

trucchiquotidiani

Il secondo contenitore in plexiglass lo utilizzo invece per sistemare profumi, rossetti, matite, matitoni e tinte labbra…

profumi

Questa è per il momento l’organizzazione migliore che sono riuscita a trovare per contenere i trucchi in modo ordinato, ma al tempo stesso pratico. Non possiedo sicuramente una vagonata di trucchi anche se, ad essere sincera, manca un po’ di roba, tra ombretti, gloss, ciglia finte e quant’altro, che non ho portato qui e che sono rimaste a casa dai miei. Tuttavia ho ben collaudato questo metodo organizzativo e credo che funzionerebbe bene anche con una mole di trucchi più sostanziosa. Inutile dirvi che se avessi la possibilità di prendere una di quelle meravigliose tolette con cassetti e specchiera tipo questa di Ikea sarei al settimo cielo ma per il momento va benissimo così ;)…

E voi come sistemate i vostri trucchi? avete qualche metodo infallibile per tenere tutto in maniera pratica e ordinata? Fatemelo sapere nei commenti, sono curiosissima! 🙂

L’appuntamento, come sempre, è al prossimo post 😉

xo xo 💋

nome_

SEGUIMI ANCHE SUI SOCIAL:

SE TI E’ PIACIUTO QUESTO ARTICOLO VOTA IL MIO BLOG CLICCANDO SUL BANNER IN BASSO

classifiche

Closet Organization

Bentrovati a tutti 🙂

Oggi parliamo di un argomento un po’ delicato per chi ha qualche problemino con il “cambio di stagione”. Cercherò di aiutarvi a sopravvivere a questo momento difficile (sosteniamoci a vicenda donne), mostrandovi come ho organizzato i vari capi all’interno del mio guardaroba. Partiamo dal presupposto che lo spazio a mia disposizione non è tantissimo e che non possiedo né l’armadio di Carrie Bradshaw, né la sua considerevole mole interna. Detto questo, cominciamo subito.

Per prima cosa ho svuotato completamente il mio armadio e l’ho ripulito con l’aiuto di un panno in microfibra inumidito (questo, oltre che per le mie manie igieniche, anche e soprattutto perché il mio naso non va affatto d’accordo con la polvere). Dopo di che sono passata ad appendere i capi che non voglio si sgualciscano, ordinandoli per colore e tipologia.  Come potete vedere ho iniziato dalle bluse e dalle camicie, poi ho inserito gonne e shorts, blazer, giubbini e cardigan vari e infine i vestiti.

Armadio (2)

Una volta terminato questo passaggio sono passata al piano sottostante per sistemare pantaloni, maglie e maglioncini. Ho quindi suddiviso i maglioni in due pile, una per quelli più chiari e colorati, l’altra per quelli più scuri. Davanti ho messo le t-shirt che utilizzo anche in inverno, con un cardigan oppure sotto ad un maglioncino, anch’esse suddivise in due pilette in base al colore. Non vedete una grossa mole di maglioni perché, per il momento e fino a che non si renda strettamente necessario, mi sono rifiutata di tirare fuori quelli in lana, ma quando lo farò seguiranno questo stesso criterio organizzativo.

Seconda

Passiamo ora ad occuparci dell’ultimo spazio a disposizione all’interno del mio armadio. Al problema “e adesso come diamine le sistemo in maniera decente ste cacchio di borse?” ho provato a rispondere utilizzando una scatola in cartone, ma era troppo grande e le più piccole, come tracolle e clutch, finivano inevitabilmente dimenticate nel fondo. E qui mi è venuta in soccorso la nostra fidatissima IKEA ed è da lì che provengono questi due contenitori. God Bless You, Ikea!!!

Quarta

Il più grande si chiama DRONA, il suo prezzo è di soli 3,50€ e potete trovarlo anche in altri colori (nero, giallo e bianco), mentre quello più piccolo faceva parte di un set di 4 contenitori che ho preso un bel po’ di tempo fa (ma lo utilizzavo diversamente prima che mi si accendesse la lampadina) e se non ricordo male il prezzo del set era di 14,99€. Non so dirvi se ci sia ancora ma credo di si, altrimenti potrete trovare altri mille tipi di contenitori di questa dimensione. Quindi, in quello rosa ho deciso di inserire le borse che occupano più spazio, riponendo quelle a cui tengo di più nella loro apposita fodera, mentre nell’altro ci ho messo le più piccoline.

DSC_0902

Le due scatole bianche che vedete sulla sinistra sono state gentilmente offerte dal proprietario di casa quindi, avendole già trovate nell’armadio quando sono venuta ad abitare qui, non so proprio dirvi da dove provengano, ma tenete presente che Ikea in quanto ad organizzatori non ha rivali, quindi sicuramente troverete lì tutto ciò di cui avete bisogno. Dentro ci ho messo vari capi che non utilizzo molto e le cosine sportive. Ed ecco una panoramica generale del mio guardaroba.

Sesta

Il resto delle mie cose, che qui non vedete, come ad esempio leggings, collant vari ed eventuali, intimo e pigiami, sono riposti all’interno di una cassettiera. Altrimenti una buona soluzione, per chi ha poco spazio, sono gli organizzatori da appendere all’interno dell’armadio, che potete trovare sempre da “Santa Ikea”, come questo:

Skubb

Si chiama SKUBB, ha sei scomparti e il suo prezzo è di 8,99€. Ce ne sono di varie dimensioni e colori e sono comodissimi perché fanno risparmiare davvero tanto spazio e vi permettono di mantenere in ordine l’armadio con più facilità. Io spero di esservi stata utile e di avervi dato qualche spunto per riuscire ad organizzare al meglio il vostro guardaroba. Fatemi sapere se avete utilizzato qualche mio suggerimento e come vi siete trovati, oppure lasciatemi dei consigli voi su come riuscite a “sopravvivere” al cambio di stagione. Grazie per aver letto i miei deliri da psicopatica maniaca dell’ordine, vi dò appuntamento al prossimo post. STAY TUNED!

xo xo

Anna