How To: Cowash

howtocowash

Buongiorno bellezze, 🙂

eccoci di nuovo qui con un nuovo articolo, che oggi è dedicato al tanto chiacchierato cowash: vedremo insieme cos’è, come si fa e il mio parere in merito. Cominciamo subito..

Cos’è?

Il cowash ossia Conditioner Wash Only è un metodo per lavare i capelli in base al quale, come suggerisce il suo stesso nome, si lavano i capelli non con il classico shampoo, ma con l’utilizzo del solo balsamo, che, avendo comunque al suo interno dei tensioattivi, permette di svolgere l’azione lavante. In questo modo si adotta un’alternativa meno stressante per il capello e molto più delicata. Ovviamente è di fondamentale importanza scegliere un balsamo con un buon inci, che non contenga siliconi, parabeni, oli minerali e schifezze varie, altrimenti non avrebbe senso farlo. Il cowash è particolarmente indicato per chi ha una chioma folta e riccia e per capelli crespi.

Come si applica?

Io aggiungo al mio balsamo di fiducia, quello della Ekos che vi ho fatto vedere nel post sulla mia Hair Care Routine, dello zucchero di canna e creo un composto pronto per essere applicato sulla chioma (Ovviamente la quantità di prodotto da utilizzare dipende dalla quantità e lunghezza dei vostri capelli). Occorre massaggiare bene utilizzando i polpastrelli, con dei movimenti circolari. Il balsamo creerà comunque una specie di schiuma morbidissima e super gradevole, che renderà ancora più piacevole il massaggio alla cute. Generalmente io continuo a massaggiare finché tutti i granelli di zucchero si siano ben sciolti, ma un tempo massimo di cinque minuti è più che sufficiente. Procedo poi al risciacquo…

Cosa ne penso?

Posso certamente affermare che il risultato finale è notevole. I capelli appaiono molto più morbidi e lucenti e consiglio sinceramente di provarlo a chi ha chiome difficili da domare e a chi cerca di risolvere il problema del “crespo”. Io personalmente non lo utilizzo tanto in inverno, quanto piuttosto in estate, quando sole, mare e lavaggi frequenti tendono a danneggiare molto i capelli e devo dire che lo trovo di grande aiuto. Non lo adotterei come metodo abituale di lavaggio dei capelli, ma mi piace molto utilizzarlo ogni tanto come alternativa allo shampoo.

E voi cosa ne pensate? Avete mai utilizzato il cowash? E se sì, come vi siete trovate? Io spero che l’articolo vi sia stato utile e come sempre l’appuntamento è al prossimo post 😉

PS: ♥ Happy Women’s Day Girls ♥

xo xo 💋

nome_

SEGUIMI ANCHE SUI SOCIAL:

SE TI E’ PIACIUTO QUESTO ARTICOLO VOTA IL MIO BLOG CLICCANDO SUL BANNER IN BASSO
classifiche

Annunci

My Hair care routine 💆

Buon martedì donzelle, 🙂

oggi dedico un post ad un argomento molto caro a noi donne, i capelli!!! Ho deciso quindi di raccontarvi un po’ la mia “hair care routine”. Prima di farvi vedere tutti i prodotti che utilizzo in questo momento per prendermi cura della mia attualmente corta chioma, ritengo doveroso fare una premessa: purtroppo, a causa della prematura comparsa di capelli bianchi, sono costretta a ricorrere periodicamente a delle tinture. Questo certamente non giova ai miei capelli, ma cerco di prendermene cura e limitare i danni. Bando alle ciance e cominciamo subito…Questi sono i miei “aiutanti” del momento 🙂

generale

Non ho problemi di secchezza o di cute grassa, quindi definirei normale il mio tipo di capelli. Io li lavo due volte a settimana e cerco di utilizzare sempre dei prodotti ecobio; al momento sto utilizzando quelli della EKOS di cui vi ho già parlato qui, nello specifico sto provando lo shampoo delicato con estratto biologico di mandorla dolce. Sempre della Ekos anche il balsamo con succo di aloe biologico e devo dire che mi sto trovando benissimo con entrambi questi prodotti.

Una volta a settimana poi, generalmente nel weekend, applico una maschera nutriente. Generalmente alterno quelle da applicare dopo lo shampoo a dei trattamenti casalinghi pre-shampoo. In questo periodo sto utilizzando quella della BIOLIS NATURE all’Avena, che ho aperto da pochissimo (dopo averla testata più a fondo vi farò sapere come mi ci sono trovata con un post apposito). Quando invece decido di applicare degli impacchi casalinghi, gli oli oli che scelgo solitamente sono innanzi tutto l’olio di cocco, il mio preferito, al quale aggiungo anche olio di oliva e olio di mandorle dolci, ma mi piacciono molto anche l’olio di jojoba, l’olio di semi di lino e il burro di karitè. Agli oli aggiungo sempre un cucchiaino abbondante di miele. Tuttavia esistono altri ingredienti ottimi che si possono aggiungere a questo “miscuglio” e cioè avocado, banana e uova: combinati con gli oli naturali sono una vera bomba e rigenerano tantissimo il capello. Applico questo impacco super sui capelli leggermente inumiditi e, dopo averli legati, mi “incarto” la capigliatura con della pellicola, in modo tale che il calore permetta ai principi degli oli di penetrare bene nella fibra del capello. Il tempo di posa in questo caso è di almeno due/tre ore, ma più lo si tiene e meglio è… Vi posso assicurare che è un vero toccasana per i capelli e la differenza si vede subito, quindi se non lo fate già vi consiglio sicuramente di provare queste maschere casalinghe!

Per quanto riguarda invece lo styling, prima di procedere con l’asciugatura, applico un protettore termico (in questo caso utilizzo quello di Franck Provost che sembra non voler finire più) e pettino i capelli con la mia adorata Tangle Teaser. Procedo con l’asciugatura tenendo il phon a debita distanza e aiutandomi con la spazzola grande che vedete nella foto in basso per direzionare i capelli. Una volta asciutti, se c’è qualcosa fuori posto, utilizzo la spazzola termica per sistemare la piega. Purtroppo non essendo né lisci né ricci, i miei capelli hanno bisogno di essere indirizzati sulla retta via :D… So che molte ragazze lasciano asciugare i capelli all’aria, ma l’ultima volta che l’ho fatto ho avuto dei forti giramenti di testa per tre giorni -.- (tra cervicale e capelli bianchi vi sto fornendo un’immagine di me che non corrisponde esattamente a quella di una giovincella ahahahah 😂). Comunque l’olio di cocco ritorna anche qui, dopo la messa in piega, come sostituto dei siliconici cristalli liquidi, per nutrire le punte.

oliodicocco

Insomma ragazze questo è quello che faccio per prendermi cura dei miei capelli, non è niente di che, ma posso assicurarvi che le maschere fanno davvero la differenza. I miei capelli mi ringraziano mostrandosi più morbidi e lucenti e devo dire che, da quando li curo in questo modo, crescono anche più velocemente. E voi come curate i vostri capelli? Avete qualche suggerimento o qualche prodotto miracoloso da consigliarmi? Mi raccomando scrivetemi tutto nei commenti 😉

Anche per oggi è tutto dolcezze, io vi mando un grosso bacio e vi do appuntamento al prossimo post 😉

xo xo 💋

nome_

SEGUIMI ANCHE SUI SOCIAL:

SE TI E’ PIACIUTO QUESTO ARTICOLO VOTA IL MIO BLOG CLICCANDO SUL BANNER IN BASSO
classifiche